lunedì 10 novembre 2014

Un vorrei per ogni stella ....

Ogni mattina mi alzo demoralizzato, perché ? Perché non capisco come mai mi devo trovare cotanto fardello sulle mie spalle, è una fase che dura qualche minuto ... il tempo di capire che non ce n'è e che bisogna partire ... sempre e comunque ogni giorno !! Fatico ad alzarmi ... il cuore deve riavvolgere il nastro e ripartire , ci mette un po' !!! Difficile spiegare ogni volta la cosa e allora parte la serie dei "vorrei" ... vorrei alzarmi dal letto senza stare male ... vorrei farmi una bella corsa ... vorrei farmi una bella camminata in montagna ... vorrei giocare a calcio con i miei ragazzi come quando erano piccoli ... vorrei alzarmi dalla sedia senza dover star male ogni volta ... e vorrei vorrei vorrei ... un vorrei per ogni stella che io abbia mai visto !!! Rispondo con un sorriso ma è molto amaro ... soprattutto quando penso che queste azioni sono una banalità per la totalità delle persone che vedo lamentarsi sempre ogni giorno per ogni cosa !!!!!
 
 
Inizio di settembre con una finestra di tempo buono nel buio più totale delle previsioni sbagliate. Pioggia e pioggia ... e via cosi !!! La timeline del mio sito mostra chiari sintomi di magra se confrontata con quella degli anni precedenti. Se non fosse per le foto "semi-astronomiche" fatte con la Canon il bottino sarebbe molto più amaro.
 
Approfitto di un paio di notti serene anche se con presenza di Luna. Ho preso una decisione sofferta ma necessaria, stop alle trasferte sino a nuovi miracoli (e quando mai!!). Sfrutterò quel che posso da dove posso, Pragelato mi sembra l'unica seria opportunità. Il cielo di questo paese è alquanto strano, pur dal centro del paese il cielo è veramente nero a nord ed a sud ... di quel nero che viene amplificato dal contrasto delle luci sottostanti. Sarà per questo effetto ma la sensazione di nero che provo a Pragelato non  l'ho provata in nessun posto. Anche i cieli più bui sono grigi, probabilmente è l'adattamento dell'occhio che trae in inganno. Fatto sta che la sensazione è appagante e pazienza se poi aloni e gradienti un po' mettono a dura prova le mie capacità e la mia pazienza.
 
Ho provato ad usare l'FSQ a F3.6, mi sono accorto che le luci sono diminuite tranne per il macellaio ... l'area industriale (in un paese di qualche centinaio di persone esattamente 794 ) ... i GOFRI che illuminano a giorno l'intera vallata ... e più giù un campeggio che ha deciso di illuminare a led uno dei posti più bui che c'erano con i suoi bei lampioni a bolla. Nonostante tutto il cielo è migliorato e non mi capacito ... la media è 21.10 con qualche punta a 21.31 a fine nottata. Ho provato ad entrare nella comunità astrofila che lavora in zona ma non ci sono riuscito, mi sono offerto per conferenze mostre ed altro ma devo essere antipatico proprio di brutto !!!
 
Non sono riuscito a mettere il paravento aggiuntivo per ridurre i gradienti, troppo vento. Seeing mediocre ma cielo bello nero e trasparente. Via Lattea visibilissima da est a ovest con un grande arco, Cigno spettacolare con le nubi oscure in evidenza. Ok fare foto ma dare un'occhiata al vero cielo non ha sostituti. Ho fatto un giro con il cercatore, come faccio sempre ... le nebulose nel Sagittario erano nettissime cosi come Andromeda in bella vista ...

Soggetto della serata SH-132 una debole nebulosa ad emissione in Cefeo, contornata da una zona di OIII. Visto il poco tempo a disposizione causa Luna ho optato per una HRGB. Il campo stellare è apparso da subito incredibilmente denso, di difficile gestione pure nei colori ... che con i filtri Astrodon è già un bel dire visto l'FHWM sempre molto ridotto rispetto alla luminanza (infatti quando il seeing non permette di solito mi limito al solo RGB per guadagnare anche mezzo punto di FWHM).

L'HA invece era molto più performante ma anche quello veramente pieno di stelle ... quella zona di Cielo è una miniera di stelle ...

HA Layer - 5nm

La diffrazione atmosferica mi ha creato un po' di problemi per i colori. L'allineamento è stato difficile.  Ma la cosa peggiore di tutto è stato il rotatore ... maledetto rotatore della Taka ... il fantomatico CAA ... se mai riuscite a prendervi un FSQ non prendete la versione EDX è veramente una ciofeca ... mille volte meglio la versione ED in termini di ortogonalità (l'ottica non si discute). Il vero punto debole di questo rotatore è la chiusura che disassa di un bel po' il CCD. Se poi vi scappa di stringerla troppo una sola volta allora il disassamento rimarrà perenne a ricordo della stronzata. La soluzione è svitare le viti di regolazione laterali .. smontarlo e riassemblarlo con l'aiuto magari di un micrometro. Qualche decina di micron (55 se non sbaglio e si perde il fuoco) ... stesso motivo percui il fuoco automatico con sistemi come Robofocus non è affrontabile con questo tipo di tele.

La prima notte ho sofferto del problema ... il giorno dopo mi sono smontato il tutto ed ho risistemato la questione facendo attestare il tilt al 3% e la collimazione a zero (San CCDInspector). E' incredibile dover lottare con l'ortogonalità del piano con un CCD piccolo come l'8300 ma  i pixel piccoli e la CFZ molto ristretta non perdonano. Quando poi ci si mette anche la diffrazione allora son dolori !!! Meglio una bella DSLR anche full frame e passa la paura .... peccato ci fosse la luna e non abbia ancora il filtro Clip Ha relativo.

Alla fine dopo un paio di elaborazioni ho tirato fuori la mia SH-132 senza sacrificare troppo il parco stellare ed i colori spettrali. Ho realizzato una luminanza sintetica data dalla somma raw di RGB con CCDStack e l'ho miscelata all'HA con 4/5 passaggi di layer lighten in PS. Poi ho fatto la somma con CCDStack della lum. sintetica con quella miscelata. Un metodo personale ma sono sicuro ci sia di meglio in giro. Pensare che per qualcuno l'HRGB è una bestemmia ...

Questo il risultato ... in tempi di magra ogni fotone è il benvenuto.

Sh2-132 - HRGB

Cieli Sereni .. a tutti !!
Leo
 
 

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Che dire se non puro spettacolo?
Ogni volta sfornati un'immagine migliore della precedente nonostante i problemi
Ciao Paolo

A friend ha detto...

In bocca al lupo per i problemi di salute, sei forte, sono sicuro ce la farai.

Alessandro ha detto...

Grazie !!

Luigi Ghilardi ha detto...

Peccato che siamo distanti,ti farei,anzi,mi faresti compagnia nelle mie uscite solitarie.
Complimenti per i tuoi capolavori.
Luigi.

Alessandro ha detto...

Peccato Luigi, grazie. La cosa di cui più sento la mancanza è quella di uno o più amici con cui condividere questa passione. Tutte le volte che c'ho provato l'invidia e la competizione hanno sempre rovinato tutto !! Non dovrebbero esistere questi sentimenti in una passione cosi bella ...

Anonimo ha detto...

Mi associo a quanto dice Luigi.
Conosco un pò tutti ma esco da sempre da solo o con un paio di amici fidati... ci autodefiniamo genericamente Team e con loro ho riscoperto il gusto di fare le cose insieme. Ma i moschettieri sono 4 e non tre ...e se non fossimo a centinaia di km la proposta ti sarebbe sicuramente arrivata ...
mi "accontento" di godermi i tuoi lavori, la tua passione nonostante tutti i limiti che ti stanno insegnando ad apprezzare anche e sopratutto le cose più semplici.
Chi non lo fa è quello veramente malato, anche se sanissimo.Non arrenderti mai.
Ale Falesiedi

Alessandro ha detto...

Ciao Ale, grazie per la considerazione. Un paio d'amici fidati sarebbe il massimo ... sei fortunato. Non m'arrendo per ora mi sono arroccato sull'attico e non mollo ... a breve vi racconto gli ultimi 3 mesi di raccolta fotoni !!

Stefano Palmieri ha detto...

Ho scoperto il tuo blog da poche ore e ho già letto quasi tutti i post. Sei un grande e hai toccato i miei più profondi sentimenti che, in questi giorni per me un po' tristi, sono più sensibili del solito. Grazie e ti abbraccio forte ;-)

Stefano Palmieri

Alessandro ha detto...

Coraggio Stefano, non so cosa ti stia capitando ma spero di cuore che si risolva tutto al meglio ed in fretta. Un abbraccio forte anche a te. E grazie per esser passato di qua, sei il benvenuto.